In missione con Batman e la sua Batmobile

Arriva Batman e porta un sorriso ai bambini malati su una Lamborghini-Batmobile l’imprenditore Massimo Benetta.

I criminali vicentini hanno i giorni contati. Ieri mattina, a Marola di Torri di Quartesolo,è stato avvistato nientemeno che Batman, il supereroe di GothamCity, munito di costume e perfino di “batmobile”.

Dietro la maschera dell’uomo pipistrello non si cela però il volto di Bruce Wayne (alter ego fumettistico del vigilante mascherato), bensì quello di Massimo Benetta, imprenditore trevigiano di 51 anni, che ha raggiunto la sede di Vicenza for Children, prima di far visita a due bambini oncologici.

Una simpatica iniziativa, voluta e organizzata dall’associazione vicentina di volontariato, che collabora con la direzione generale dell’Ulss 8 Berica nel supporto ai bambini ricoverati all’ospedale San Bortolo. «Cerchiamo di non lasciare sole le famiglie in questo periodo difficile», le parole di Coralba Scarrico, presidente dell’associazione.

Attraverso il progetto “Casa con le favole”, dove volontari e specialisti fanno assistenza domiciliare ai bambini, «abbiamo saputo di questo signore trevigiano che, vestito da Batman, fa visita ai bambini negli ospedali». Di qui, l’idea di far conoscere il celebre supereroe a due bambini oncologici vicentini, così da regalare un sorriso e un momento di svago a questi piccoli pazienti.

«Uno dei due ci aveva detto che sognava di incontrare Batman, così abbiamo contattato Massimo e lui è stato ben contento di aiutarci». Il 51enne si è così presentato a Marola con la batmobile, una Lamborghini modificata, con il costume da supereroe e indossando la mascherina con il logo dell’uomo pipistrello.
Benetta ha poi fatto visita ai due bambini.

•M.M.©
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.